Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Il vero miracolo non è camminare in aria o sull’acqua ma camminare sulla terra.

Riduttori epicicloidali ad alta precisione

Serie MTA

La serie di servoriduttori planetari ad alta precisione MTA (meccatronica applicata) è la concentrazione di varie soluzioni in un sistema meccanico per esaltarne prestazioni ed ottenere elevata precisione di movimento.

La serie di servoriduttori planetari è costituita da 5 grandezze (16-22-32-40-55) a 1 e 2 stadi di riduzione, con una gamma di rapporti dal 3:1 al 100:1 e prestazioni atte a coprire le esigenze di innumerevoli applicazioni nei vari settori:

ROBOTICA, AUTOMAZIONE, MACCHINE UTENSILI, MACCHINE PER LA STAMPA, MACCHINE AUTOMATICHE PER CONFEZIONAMENTO E IMBALLAGGIO, MANIPOLATORI, MACCHINE SERIGRAFICHE, GUIDE LINEARI.

Corpo uscita: è costituito da una fusione di ghisa sferoidale opportunamente trattata per garantire robustezza e stabilità.

La flangia quadra solidale, oltre ai fori di fissaggio presenta altri 2 fori per spine di riferimento per irrigidire l’accoppiamento alla base della macchina (fori non presenti sulla grandezza 16).

La dentatura interna ricavata direttamente nella fusione del corpo, garantisce una ferma reazione alle alte coppie generate dalle inversioni nel funzionamento alternato.

Corpo entrata: è costruito in acciaio di elevata qualità e successivamente trattato per conferire durezza e tenacità.

La dentatura, ricavata direttamente nel corpo stesso, garantisce precisione e concentricità.

Alberi uscita: alberi uscita costruiti in acciaio legato e bonificato. Le tasche portasatelliti ricavate in un sol pezzo con l’albero, garantiscono la perfetta posizione del satellite, in questo modo sostenuto ai due lati. Inoltre, all’estremità opposta, è ricavata la sede dei cuscinetti per irrigidire l’albero stesso e per accogliere il cuscinetto che sostiene il pignone; in questo modo si garantisce una perfetta concentricità ed un perfetto ingranamento CORONA/SATELLITE/PIGNONE.

Portasatelliti: costruito in acciaio legato e bonificato; bloccato con due cuscinetti per posizione definita e precisa.

Manicotto di entrata: costruito in acciaio legato da cementazione e tempra, è sostenuto da un cuscinetto alloggiato sull’albero di uscita per garantire sempre il massimo allineamento.

Morsetto: costruito in lega leggera al fine di assicurare bassi momenti d’inerzia.

Ingranaggi: solare e satelliti costruiti in acciaio legato da cementazione e tempra, con dentatura elicoidale a profilo rettificato per migliorare le prestazioni ed aumentarne la silenziosità.

Flange entrata: costruite in alluminio sono disponibili in molteplici varianti per rendere possibile l’accoppiamento a differenti servomotori.

Cuscinetti: di elevata qualità opportunamente dimensionati per garantire elevata durata e silenziosità di funzionamento.

Tenute: costituite da paraoli a strisciamento idonei per l’utilizzo alle alte temperature.

Verniciatura: sui corpi riduttore in ghisa e acciaio viene eseguita una verniciatura poliuretanica bicomponente di colore nero. Invece su supporti entrata e flange motore, realizzati in alluminio, viene eseguita un’anodizzazione nera.

 

Documentazione serie Riduttori Epicicloidali di Precisione MTA ver.03/2017
Catalogo serie Riduttori Epicicloidali di Precisione MTA ver.03/20172 MB

Per ulteriori informazioni sull'intera gamma di prodotti TRAMEC consultare l'area download.